RomaEuropaFAKEFactory – concorso internazionale di videoarte, musica, letteratura ed arte legale

head1

RomaEuropaFAKEFactory concorso internazionale di videoarte, musica, letteratura ed arte legale

GENERAZIONE>>Il concorso RomaeuropaFAKEFactory nasce da “Freedom for Remix”, iniziativa promossa da [A]rtis[O]pen[S]ource (Salvatore Iaconesi/xDxD e Oriana Persico/penelope.di.pixel] e Marco Scialdone, con il supporto di DegradArte, ComputerLaw 2.0, NeRVi e Valeria Bochicchio.

ELABORAZIONE>> RomaeuropaFAKEFactory prende spunto dal concorso RomaEuropa Web Factory per avanzare una riflessione ed una pratica su temi quali i diritti digitali e la proprietà dell’informazione. DISTORSIONE>> RomaeuropaFakeFactory è una competizione internazionale che consente ai suoi partecipanti di fare tutto ciò che il regolamento del concorso Romaeuropa Web Factory vieta loro, invertendone le logiche.

TAGLIA, COPIA, INCOLLA>> Secondo le regole del concorso RomaEuropa Web Factory, prodotto da Fondazione Romaeuropa e Telecom Italia SpA, non è consentito agli artisti di partecipare con opere frutto di remix, mash-up, manipolazione di contenuti pre-esistenti. Questi, inoltre, sono obbligati a cedere, tramite liberatoria, tutti i diritti sulle loro opere, a tempo indeterminato, in esclusiva e a titolo gratuito, oltretutto garantendo agli organizzatori ogni diritto di remixare, manipolare e commercializzare le opere. Fondazione Romaeuroma e Telecom SpA possono remixare. Gli Artisti no.

CUT-UP>> Il superamento dell’originalità come spazio della produzione e della sua circoscrizione in termini di proprietà multinazionale – più che la tutela reale dei diritti dell’ autore – vuole essere qui proposto come critica ad una attività di promozione culturale conservatrice, incapace di cogliere le possibilità offerte dalle intersezioni dei piani tecnologici, culturali, sociali ed economico-politiche, che le nuove tecnologie hanno abilitato.

MORPHING>> Il concorso si rivolge quindi a tutte le figure creative ed agli esperti di discipline legali con una particolare predilezione per il diritto d’autore, invitandoli a creare e ad inviarci le loro opere sul tema “Freedom to Remix “. >>

HOW-TO<< Quattro le categorie in gara: – video-arte (100cuts) – musica elettronica (100samples ) – letteratura (100quotes) – LawArt , una disciplina creativa tutta nuova dedicata agli esperti e agli amatori del diritto, le cui opere saranno costituite dal remix e dalla produzione di testi legali per le regolamentazione della proprietà intellettuale.

Le opere saranno oggetto di studio, di pubblica discussione, verranno raccolte in un catalogo comprensivo di testi critici e giuridici, e saranno sostenute dall’apparato di comunicazione del RomaeuropaFAKEFactory. Su ArtsBlog.it , inoltre, il pubblico potrà votare la sua opera preferita nelle 4 sezioni, stabilendo l’autore del remix più bello (Premio del Pubblico).

RomaEuropaFAKEFactory confluirà inoltre in un happening durante il quale sarà organizzata l’esposizione pubblica di tutti i contenuti generati.

RomaeuropaFAKEFactory è un’iniziativa ideata da [A]rtis[O]pen[S]ource con la promozione e il supporto di Torino Share Festival – DegradArte – Istituto per le Politiche dell’Innovazione – BeatPick, ComputerLaw 2.0 – LPM, Flyer Communication – PerformngMedia – FLxER – ShockArt.net – NeRVi – Digicult – Associazione Partito Pirata – Nephogram.net – Les Liens Invisible – A.H.A. – Francesco “Warbear” Macarone Palmieri – Superfluo – Deliriouniversale – My Jemma Temp – ArtsBlog.it – CodiceBinario …

General info www.romaeuropa.org

L’attuale gruppo di promotori è aperto a nuove collaborazioni. E’ possibile collaborare alla gestione del sito e della comunicazione, alla realizzazione dello studio e dei testi pubblicati nel catalogo e all’organizzazione dell’evento finale: appronteremo un sistema aperto che consentirà lo sviluppo e la gestione del progetto in modo collaborativo. Per le collaborazioni e per qualsiasi informazione inerente il concorso potete scrivere a: info@romaeuropa.org


About this entry